mercoledì 15 novembre 2017

Biblioterapia: l'amore per i genitori


Questa sera all'Università Popolare di Sona parleremo di Amore per i genitori. I testi che ho scelto riguardano, quindi, il punto di vista del figlio che osserva i genitori nelle diverse fasi della vita. Devo dire che non è stato semplice restare orientati su questo focus. La tendenza era quella di introdurre anche libri in cui i genitori guardavano a se stessi e ai figli, e il testo sembrava funzionare, mentre l'obiettivo era un altro. Questo orientamento nasce dal fatto che mentre i genitori si sentono nello stesso ruolo per sempre, il figlio modifica la propria percezione continuamente. Un genitore adorato nell'infanzia può essere rivisto come ostile nell'adolescenza o immaturo nell'età adulta. Una volta anziani i genitori possono addirittura acquisire lo status di figli dei propri figli in virtù delle necessità e dell'involuzione psico-fisica che si genera in determinate condizioni. Partirò con We are family di Fabio Bartolomei e concluderò con La confraternita dell'uva di John Fante. Due libri agli antipodi al cui centro metterò altre letture stimolanti.
Serata interessante, dunque, da arricchire con il contributo di ognuno. Sempre partendo dagli amati libri.

Nessun commento:

Posta un commento