lunedì 14 novembre 2016

Open (9-)

Mai avrei detto che sarei riuscito ad apprezzare l'autobiografia di uno sportivo. Eppure, con Open, di Andre Agassi, è accaduto. Ma non solo questo libro l'ho apprezzato: l'ho amato. Va precisato che la stesura del testo è merito di J.R. Moehringer, premio Pulitzer e autore del libro Il bar delle grandi speranze che ha dato slancio vitale nel far raccontare al famoso tennista la sua vita. Una vita piena di contraddizioni, ma anche di inattese considerazioni da parte di una figura pubblica di sportivo spesso contraddittoria. Nel libro si trova il tennis, ma, soprattutto, la vita a partire dall'infanzia, dura e difficile, per passare da un'adolescenza a dir poco complicata, per giungere a un'auto-consapevolezza finalmente realizzata. 
Possiamo certamente considerare questa autobiografia alla stregua di un romanzo di formazione.

Consigliato agli amanti del tennis e ai genitori che vogliono capire quali errori non fare con i propri figli.

Nessun commento:

Posta un commento