lunedì 21 novembre 2016

Libri proibiti (8-)

Parlare di roghi, censure e attività clandestine di lettura riesce facile in molti romanzi e affascina i suoi lettori. Ma la finzione nasce da una realtà storica di cui non sempre abbiamo un quadro reale. Questo saggio di Mario Infelise si presta a colmare questa conoscenza, che nulla ha da invidiare al fascino di molti racconti. In Libri proibiti però, l'analisi dei secoli intercorsi tra l'invenzione della stampa e il Settecento illuminista è condotta con perizia e precisione in modo tale da permetterci di penetrare in una realtà storica che, in una certa misura, è ancora in divenire. Il testo, pur nella precisione accademica, è abbastanza scorrevole.

Consigliato agli appassionati di storia e ai curiosi del libro.

1 commento:

  1. Ti segnalo anche "Libri al rogo" di Polasctron

    http://www.lafeltrinelli.it/libri/lucien-xavier-polastron/libri-rogo/9788889609132

    Ce l'ho in casa ma non l'ho ancora letto...ma tra "libri dipendenti" ci si capisce...
    Rita

    RispondiElimina