lunedì 22 febbraio 2016

Il desiderato dono dell'ubliquità di un lettore

Vi è mai capitato di avere, in uno stesso giorno, tante opportunità, ma di poterne cogliere solo una, rammaricandovi per tutto quel bendidio così tanto concentrato in un unico giorno? È quello che accadrà a me venerdì 26. Sarà una giornata davvero piena; faticosa, ma colma di soddisfazioni. Sarò al CRO (Centro di Riferimento Oncologico) di Aviano (PN) al convegno dal titolo Espressioni di cura. Medicina narrativa in oncologia a parlare di biblioterapia. La giornata sarà certamente intensa e soddisfacente, ma il viaggio di andata e ritorno non potrà che essere piuttosto lungo e la sera difficilmente rientrerò in orario per due splendidi incontri. Il primo è organizzato dalle Accanite lettrici e lettori, gruppo di lettura (di cui parlo qui) di Sant'Ambrogio di Valpolicella (VR) che ospiterà a Villa Bassani Michela Murgia. Contemporaneamente, presso l`aula magna dell`Istituto Stefani in Viale della stazione a Caldiero (VR), la libreria Bonturi, con sede a San Bonifacio (VR), per il ciclo Incontri d'autore,   darà la parola ad Andrea Vitali. E io? Certamente all'ora
d'inizio di entrambe le splendide serate sarò in viaggio, pensando alle meravigliose occasioni mancate mio malgrado, rodendomi il fegato perché spesso faccio altrettanta strada per ascoltare scrittori di tale portata e venerdì, che si troveranno praticamente sotto casa mia, non potrò esserci. Ma per un lettore che desidera il dono dell'ubiquità senza poterla avere, molti altri avranno il piacere di ascoltare queste due grandi voci narranti. Per questo invito quanti di voi fossero interessati a partecipare a uno degli eventi e, se vorrete, a scrivermi le vostre impressioni.

Nessun commento:

Posta un commento