domenica 14 giugno 2015

Raif Badawi e i diritti negati

Conoscete la storia di Raif Badawi? Si tratta di un blogger dell'Arabia Saudita arrestato con la colpa di aver scritto in favore dei diritti umani, non rispettati dal suo governo, anche se ufficialmente è stato arrestato per aver offeso la religione islamica. Condannato in via definitiva a dieci anni di carcere e mille frustate, si teme che possano riprendere le sessioni settimanali di fustigazione cui Badawi sarebbe destinato. Non si tratta del singolo cui prestare attenzione, ma di un ideale da difendere: quello della libertà di espressione che Badawi ha cercato di esercitare nel suo stesso paese. In questi giorni assistiamo all'arrivo in massa di profughi provenienti da paesi dove i diritti di base sono negati e ci chiediamo perché non possano ottenerli a casa loro. Badawi ci ha provato e per questo sostenere la sua causa è un gesto importante. Basta, informarsi, firmare una petizione, partecipare a un sit-in, scriverne sui social network o, semplicemente, parlarne: piccoli gesti che fanno la differenza.

Nessun commento:

Posta un commento