mercoledì 14 maggio 2014

Segni di civiltà: la biblioteca di Sarajevo




Ci sono fatti che vanno semplicemente annunciati. Uno di questi è il restauro della biblioteca di Sarajevo, distrutta vent'anni fa, durante la terribile guerra nell'ex- Jugoslavia. Tre milioni di libri andati bruciati, il simbolo della cultura distrutto. In questi anni sono state diverse le iniziative ideate per raccogliere fondi, uno sforzo di quanti credevano che solo dalla cultura vi possa essere un vero ritorno alla normalità. E finalmente, il 9 maggio, la ristrutturazione è stata portata a compimento e, con essa, il nuovo inizio della parte più importante: il servizio di prestito per i cittadini. Anche questo rappresenta la civiltà di un Paese.

Nessun commento:

Posta un commento