sabato 5 aprile 2014

Leggere per vivere (anche le vite degli altri)








Una delle tante possibilità che ci danno i libri è la scoperta di realtà che non possiamo o non vogliamo sperimentare personalmente. "Io sono nessuno " di Wainer Molteni è uno di questi. Cosa si nasconde dietro un barbone? Quali vissuti, quali errori e quali opportunità sono andate perdute? Quali ingiustizie sono state subite? Quali sentimenti sono stati provati? Un'autobiografia intensa, dove la scrittura scorre veloce, posata, chiara, mai sciatta.
Spesso ci chiediamo cosa possiamo fare noi singoli, con le nostre poche possibilità. Certamente possiamo capire, per modificare il nostro sguardo verso realtà spesso incomprensibili. Qualunque siano le vostre idee, prima di rendere definitiva un'opinione (ma possono le opinioni essere definitive?) cercate di comprendere a fondo, mettendovi anche dall'altra parte, cercando angolature differenti. E per fare ciò un libro è lo strumento migliore.






Nessun commento:

Posta un commento