martedì 18 luglio 2017

La morte amica (9+)



15/10/2013

Forse sono un po' troppo tetro, ma dipende dai punti di vista. Per prepararmi a un laboratorio particolare sto leggendo vari libri che hanno come argomento la morte: vi state toccando? Sarà anche per il lavoro che faccio, ma posso dire con certezza che quando si viene a contatto con la morte, la vita diviene più bella e preziosa. Ed è l'impressione che anche il libro di Marie de Hennezel intitolato La morte amica mi sta procurando. Emozione, certo. Anche dolore, tristezza. Ma chi non fugge questo argomento può guardare a molte cose da una prospettiva diversa. Personalmente, questo mi fa sentire il dovere morale di godere di ogni mia giornata. Non farlo sarebbe un insulto a chi di vita non ne ha ancora molta. Credo anche all'importanza del morire come parte della vita: anche l'ultima sua parte ci appartiene e va vissuta. Considerazioni da addetto ai lavori, ma che possono far riflettere tutti, abituati a una società che nega l'ultima fase della vita come degna di essere vista e vissuta. Mi sento fortunato a poter riflettere su tutto questo, anche se questo mi crea un problema: non sopporto di sentire le persone lamentarsi inutilmente. Quando conosci la sofferenza, tutto il resto cambia prospettiva.
La morte amica non è un racconto di fantasia, ma la vita vera di una psicologa che ha lavorato con i malati terminali e ha saputo riversare le proprie emozioni sulla pagina in modo magistrale. 

Vietato alle persone troppo frivole.

1 commento:

  1. Mani ruvide e fiato gelido, questa la prima sensazione che ti raggiunge quando la morte ti afferra, ma bisogna avere il coraggio di rimanere, perchè davvero se ci si lascia attraversare tutto cambia. La morte è un abile scultore, proprio come michelangelo che toglieva dal blocco di marmo tutto ciò che intrappolava l'opera e impediva di vederne la bellezza. L'ho provato con la morte di mio papà. E credo che dovremmo un po' recuperare il senso della morte come compagna, perchè in fondo la morte è parte della vita.
    Questo libro mi interessa.

    RispondiElimina