venerdì 21 giugno 2013

Ritorno a casa






Ritorno dopo una dura lotta. Latino o non latino? Al momento sono cotretto a decidere diversamente da ciò che vorrei. In contemporanea allo sprint finale per la preparazione dell'esame, sono arrivati progetti da inventare e presentare e mi sono chiesto: cos'è più importante? Non so bene cosa rispondere. Studiare la grammatica di una lingua richiede l'astensione dall'immaginario. I miei libri mi implorano di essere letti e io non posso che lasciari in lacrime mentre cerco di farmi entrare nella zucca lemmi da memorizzare e regole da applicare. Ma ora si presenta la possibilità di un entusiasmante progetto da inserire nella tesi: che fare?
Un bel respiro e torno, piangente, ai miei libri, pronto a ricominciare a leggere per cercare quelli più adatti a questa nuova avventura, implorando perdono per la mia assenza: il latino può attendere...
Tra testa e cuore, ha vinto il cuore. Il futuro mi dirà chi ha avuto ragione.

2 commenti: