domenica 28 aprile 2013

L'e-reader ritrovato






Ho ritrovato il mio e-reader. Anzi: l'ha ritrovato mia moglie. E' lei che ritrova sempre tutto, e io che non trovo mai nulla (oltre a perdere ogni cosa). E' stato meraviglioso riscoprire i titoli che avevo inserito e ritrovare gli appunti scritti. Ho potuto riassaporare i vantaggi di questo strumento a cui spesso attribuisco più difetti che pregi. Quali sono questi ultimi immediatamente percepiti? I caratteri possono essere grandi quanto si desidera e la lettura aumenta di piacevolezza. La portabilità è fantastica: scegliere tra una moltitudine di libri in qualsiasi momento e luogo sembra un miracolo. Non meno intrigante sono gli studi che si possono fare nel testo attraverso la ricerca automatica per parola. E per me, che leggo almeno tre libri in contemporanea, spostarmi da un libro all'altro con tanta facilità è fondamentale.
Amerò tutti i miei libri di carta per sempre, ma l'e-reader sul lettino, quando quest'estate prenderò il sole sarà impagabile. E non ho dubbi: le vacanze piene di letture sono le migliori.

Nessun commento:

Posta un commento