venerdì 8 luglio 2016

Libri e film

16/06/2011

I pilastri della terra è il libro pubblicato nel 1989 che ha consacrato Ken Follet alla letteratura mondiale. Nel 2007 ha scritto un romanzo che voleva essere in qualche modo un seguito. In realtà il primo rimane unico nel suo genere, il marchio di un autore che in seguito può dare grandi prove senza mai riuscire ad euguagliarsi. Mi è capitato di vedere alcuni spezzoni di un telefilm tratto proprio dai Pilatri della terra. Come accade alla maggior parte dei lettori, vedere la trasposizione cinematografica è stata una delusione. Il cinema fa leva sui sentimenti in modo prepotente, con grandi risultati: lacrime a fiumi, sensazioni che spesso durano anche terminata la visione, vere e proprie passioni per alcuni generi che desideriamo rivedere continuamente. Alcuni hanno inserito nel filone della Biblioterapia la Cineterapia. Non dubito che in alcuni casi possa essere utile, ma il libro è un'altra cosa, uno strumento con regole, metodi e obiettivi completamente differenti. Nel film ho comunque provato emozioni, ma nella lettura...
Se guardo un film tratto da un libro che amo, mi sembra quasi di tradirlo. Sono troppo diversi i personaggi che ha creato la mia immaginazione da quelli scelti dal regista e la fantasia del lettore genera scene non riproducibili. 
Ma si sa, il business è il business e dove non arriva la vendita dei libri, arriva lo smercio dei film: Harry Potter insegna...

Nessun commento:

Posta un commento