giovedì 26 aprile 2018

Premio Strega: la sua storia e i 12 finalisti




Conoscete il Premio Strega? Certamente sì, un po' meno forse la sua storia. Era il 1944 e la cultura per vent'anni era stata succube dell'ideologia fascista. La guerra era vicina al termine, ma la liberazione sembrava non arrivare mai. Esprimere un'idea differente rimaneva pericoloso. Eppure un gruppo di amici si riuniva la domenica a casa dei coniugi Bellonci e qui potevano liberamente discutere, proporre idee diverse, immaginare la futura ricostruzione d'Italia a partire dalla repubblica delle lettere, dalla letteratura, dalla cultura. Dalla teoria alla pratica il passo non fu affatto breve e si dovrà arrivare al 1947 per dare vita, grazie al finanziamento del proprietario della casa produttrice dell'amaro "Strega", al noto premio. Ancora oggi il gruppo di quattrocento persone che forma la giuria premiante viene chiamato gli amici della domenica. E' un omaggio a quel primario sentimento di libertà culturale, di desiderio di riscatto, di speranza nelle nuove idee.Sono usciti pochi giorni fa i 12 candidati che si contenderanno uno dei cinque posti da finalista dai quali si decreterà il vincitore. Ecco la lista:
  • Marco BalzanoResto qui, Einaudi
  • Carlo CarabbaCome un giovane uomo, Marsilio
  • Carlo D’AmicisIl gioco, Mondadori
  • Silvia Ferreri, La madre di Eva, NEO Edizioni
  • Helena JaneczekLa ragazza con la Leica, Guanda
  • Lia LeviQuesta sera è già domani, Edizioni E/O
  • Elvis MalajDal tuo terrazzo si vede casa mia, Racconti Edizioni
  • Francesca MelandriSangue giusto, Rizzoli
  • Angela Nanetti, Il figlio prediletto, Neri Pozza
  • Sandra PetrignaniLa corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg, Neri Pozza
  • Andrea Pomella, Anni luce, ADD Editore
  • Yari SelvetellaLe stanze dell’addio, Bompiani
Qui potete trovare le specifiche dei vari libri direttamente dal sito ufficiale. 
E che vinca il migliore!

Nessun commento:

Posta un commento