mercoledì 24 gennaio 2018

La nonna vuota il sacco (8+)



Se in occasione di questa Giornata della memoria volete un libro non convenzionale che tratti del periodo della Shoah ma non solo, La nonna vuota il sacco di Irene Dische è quello che fa per voi. Parla della vita di una donna tedesca ariana che ha sposato un ebreo. Il suo modo di porsi non è delicato e altruistico, ma deciso, quasi militare. E' una protagonista insolita per parlare dello sterminio ebraico, ma proprio per questo permette un punto di vista diverso. Se temete l'argomento per la durezza delle descrizioni non temete: nulla è nascosto, ma non ci sono particolari macabri. Inoltre, la questione ebraica è trattata solo nella prima parte del libro. Si tratta di un romanzo di ampio respiro, che vede l'evoluzione di questa donna e della sua famiglia dopo la guerra, trattando diversi argomenti e situazioni differenti. Iniziate adesso per riflettere sulla questione, dopo la prima parte vi troverete a proseguire la lettura in un periodo storico diverso. La narrazione scorre veloce, non mancano i momenti di riflessione, ma anche le risate. L'ultima parte è forse un po' troppo fantasiosa e inutilmente lunga. La lettura vale comunque la pena.

Per coloro che vogliono leggere della Shoah, ma temono i particolari forti e per chi odia i protagonisti troppo buoni e melensi

Nessun commento:

Posta un commento