sabato 30 dicembre 2017

Citare libri è una cosa seria


 Vi è mai capitato di parlare di un libro e non ricordarne il titolo? Oppure di incrociare il titolo di un libro e l'autore di un altro? Ecco, mi è capitato proprio questo durante un laboratorio di biblioterapia, e solo a distanza di ore me ne sono reso conto, illuminato improvvisamente da un pensiero inatteso. Citare La tentazione di essere felici attribuendolo a Marco Missiroli è stato grave, lo ammetto, ma mi dà qui l'opportunità di citare a voi entrambi gli autori e i rispettivi libri, sperando che i miei corsisti possano leggere l'errata correge

Chi lo ha letto sa che La tentazione di essere felici è di Lorenzo Marone ed è la storia di quest'uomo anziano, ma ribelle verso il ruolo convenzionale che viene assegnato a chi vive la terza età è davvero esilarante e non priva di possibilità di riflessione. Atti osceni in luogo privato, scritto da Marco Missiroli, parla invece di un ragazzo e del suo posto nel mondo come uomo che entra in relazione con l'altro sesso e i fantasmi che lo hanno determinato. Sono libri completamente diversi, ma entrambi entusiasmanti di cui invito alla lettura. 
E con questo, spero di aver fatto giustizia dell'errore commesso. O forse augurarmene degli altri per moltiplicare le possibilità di parlare di libri.

Nessun commento:

Posta un commento