giovedì 31 dicembre 2015

Bilancio di un lettore smarrito

Chissà perché amiamo così tanto festeggiare il Capodanno quando questo ci costringe a fare un bilancio non sempre positivo. Sia chiaro: per come la vedo io, se non ci sono problemi gravi di salute, l'anno vecchio è sempre visto con favore e posso dire che il 2016 è stato così. Ma guardo anche agli eventi, ai progetti, ai desideri.  In questo caso non tutto è andato come avrei desiderato. Credo di non aver mai lavorato tanto per un progetto in cui i libri erano protagonisti come in questo 2015, ma purtroppo, mio malgrado, il bilancio che devo farne è fallimentare. Non negativo. Ho imparato molte cose dal percorso intrapreso. Cose che forse mi saranno utili in futuro. Certamente ho capito molte dinamiche che prima mi sfuggivano. Se si presenteranno altre occasioni, sarò più prudente e cercherò di sognare di meno, certamente per un po' sarà così. Sono un lettore, è difficile rinunciare, dopo aver chiuso il libro, a creare delle storie nella propria mente. In fondo i sogni sono questo: un libro scritto da noi su ciò che vorremmo ci accadesse.
Sono certo che mi aiuteranno a stare meglio i miei propositi di lettura. Per curarmi le ferite utilizzerò il secondo libro de Cronache del ghiaccio e del fuoco: Il regno dei lupi - La regina dei draghi di George Martin. Cercherò di rimettermi in forza con Anime baltiche di Jab Brokkenn e La ragazza con l'orecchino di perla di Tracy Chevalier. Invece, con i libri di Gioconda Belli e John Irving, conto di riprendere il vecchio entusiasmo, ma con la prudenza necessaria. Ovviamente molti altri entreranno nella mia vita: chissà quali!
I libri mi salveranno? Su questo non ho dubbi. Finché mi verrà lasciata la possibilità di leggere nulla sarà davvero perduto.
Buon anno e buone letture a tutti voi!

1 commento:

  1. Certo che i libri ti salveranno e non solo. ....il tuo entusiasmo. ..il tuo credere in progetti validi e di spessore. ...ti salveranno. ...la tua passione non passerà mai e ti salverà. ...ma soprattutto TU sarai in grado di salvarti da solo.
    Le cadute e le delusioni ci sono ....ma persone come te si rialzano sempre. ..e più forti di prima!

    Elisa

    RispondiElimina