domenica 20 settembre 2015

Imprimatur: la fine di una lunga censura

Ricordate la vicenda editoriale pazzesca del romanzo storico Imprimatur? Si trattava di un caso vero e proprio di censura (di cui parlo qui) che da oggi ha cessato di essere. Infatti la casa editrice Baldini & Castoldi lo ha ripubblicato in Italia, dopo più di un decennio di assenza dalle nostre librerie. Scritto dagli italiani Rita Monaldi e Francesco Sorti e tradotto in venti lingue, prima era possibile averlo in italiano solo acquistandolo tramite la libreria online hoepli.it in Olanda. Poterlo riavere per il pubblico italiano significa ridare dignità alla nostra cultura. Ma anche sperare che i due volumi successivi a questo, Secretum e Veritas, mai apparsi in Italia, possano anch'essi diventare disponibile per i lettori italiani. Perché solo i lettori sono legittimati a decidere cosa sia giusto leggere o meno.

Nessun commento:

Posta un commento