mercoledì 29 luglio 2015

La meretrice di Costanza (7++)


Conoscete Iny Lorentz? E' lo pseudonimo di una coppia di tedeschi che hanno deciso di dare vita a una scrittura a quattro mani. Lui si chiama Elmar Wohlrath, lei Iny Klocke. Dopo essersi incontrati nel 1978, si trasferiscono a Monaco nel 1981 ed Elmar va a lavorare nella compagnia assicurativa dove Iny è già impiegata. E' solo dagli anni Duemila che il loro successo diviene inarrestabile. Dapprima utilizzano vari pseudonimi, per poi diventare definitivamente Iny Lorentz, scrittori di romanzi storici tradotti in diverse lingue, in alcuni casi trasformati in serie televisive di notevole successo. Di tutta la loro vasta produzione letteraria, in Italia esiste solo La meretrice di Costanza già pubblicato nel 2007 con il titolo Salvata dall'amore che narra della giovane Marie vittima di uno stupro calcolato ai danni della sua dote e del buon nome di suo padre. Costretta suo malgrado a diventare una prostituta, tornerà nella sua città natale alla ricerca di un riscatto. E' intenso il personaggio di Marie, puro all'interno di un mondo becero, dove la prostituzione è utilizzata dai cavalieri come dai monaci. Donna tra altra donne nella sua stessa condizione, continuamente vittima di soprusi da parte degli uomini, ma capace di utilizzare il cervello prima ancora del corpo.
L'amore di Iny Lorentz per la storia medievale si nota in questo libro grazie ai notevoli particolari sulle usanze
del Quindicesimo secolo e nella descrizione del Concilio di Costanza, dove l'imperatore tedesco cerca di porre rimedio alla crescente nomina di papi e antipapi. Le quasi cinquecento pagine sono certamente impegnative. A tratti il ritmo è lento e le descrizioni possono annoiare. Anche il tipo di scrittura può risultare non particolarmente pregiato, forse a causa della traduzione. Nonostante ciò, l'ho trovato appassionante e interessante, anche se non vi ho intravisto spunti applicativi per la biblioterapia.
Da questo libro è stato tratto la serie tv La cortigiana. In Germania è anche un musical.
Consigliato agli amanti del romanzo storico e a quanti desiderano conoscere la prostituzione nel medioevo.

Nessun commento:

Posta un commento