mercoledì 6 agosto 2014

L'importanza di conoscere le biografie degli scrittori



Quando leggo un libro sento di stabilire un legame con l'autore. Sono convinto che attraverso le parole passino i sentimenti, le sensazioni, ma anche le idee, la creatività, la forza o la debolezza che lo hanno portato a ideare il testo. Se poi posso osservare dei manoscritti, vengo conquistato da un fascino quasi fisico per quell'inchostro lasciato sulle pagine dal creatore di quelle storie. Spesso c'è la tendenza a lasciarsi avvolgere dalla trama, senza porre attenzione alla biografia di chi quella trama l'ha raccontata. Eppure se ogni qualvolta leggiamo qualsiasi libro ci prendessimo l'impegno di effettuare alcune ricerche sulla biografia dell'autore, potremmo scoprire un racconto parallelo e nascosto, fatto di significati e intenzioni che mai potremmo intuire senza aver conosciuto la sua vita. Credo sia importante diffondere questa consapevolezza nei lettori, soprattutto nei giovani che ancora stanno studiando. E magari si annoiano mortalmente a studiare la vita degli autori. Ma forse si annoiano perchè non sanno che lì sta una chiave speciale per amare ancora di più la letteratura.

1 commento:

  1. Vero. Ultimamente mi è capitato di leggere libri che, all'inizio, riportavano notizie biografiche sull'autore, le sue vicissitudini di vita e/o il suo pensiero e ho molto gradito questo "entrare" nel testo dopo aver inquadrato l'autore.

    RispondiElimina