mercoledì 23 luglio 2014

Fai bei sogni




"Fai bei sogni" è il conosciutissimo romanzo di Massimo Gramellini. Difficile dare un giudizio dopo averlo letto. Parlare di questo libro che ha avuto un successo di vendite davvero elevato mi mette in difficoltà. Apprezzo Gramellini come giornalista, un po' meno come scrittore. Trovo il suo libro "senza infamia e senza gloria", troppo povero di sfumature. Il tema è certamente interessante, vicino alla vita di molti e questo rende i personaggi facilmente identificabili con noi stessi. La scrittura semplice ne ha fatto un libro alla portata di tutti, e questo è il suo merito. Quindi un sei e mezzo se lo merita proprio. O sono di manica troppo stretta?

1 commento:

  1. Forse di manica larga...devo dire che neppure io apprezzo gramellini come scrittore, lo avevo abbandonato subito dopo "L'ultima riga delle favole". Ha il pregio di una scrittura semplice e scorrevole, ma per il resto mi è sembrato prevedibile e non mi ha lasciato niente.

    RispondiElimina