martedì 22 aprile 2014

Gelosia da e-reader




Si può condividere un e-reader? Risposta: no! Ho provato personalmente la gelosia che può derivare dalla richiesta di un familiare di usare il proprio supporto di lettura e non pensavo di reagire in questo modo. Ho libri di carta in quantità e un tablet, anch'esso predisposto per la lettura: perché mi infastidisce prestare l'e-reader? Pensieri: se lo tiene troppo a lungo potrei non averlo a disposizione in caso di bisogno (ma di che bisogno parliamo?); potrebbe danneggiarlo (io no?); magari cancella qualche libro a cui tengo (ho un Mandrake in famiglia e non lo so?).
C'è poco da discutere: si tratta di gelosia, di possessivita'. Mi infastidisce che tutti quei miei, sottolineo miei, libri siano nelle mani di qualcun altro. Amo prestare quelli cartacei, ma considero sempre l'eventualità che non mi ritornino, e quando accade la cosa mi infastidisce non poco. So che con l'e-reader non può succedere, me lo chiede un familiare, non uscirà neppure di casa. Eppure la cosa mi pesa.
Consideratemi pure cretino, ma mi sa che a breve regalerò un e-reader...

3 commenti:

  1. Io non presto mai i miei libri!! e se proprio mi tocca....sto malissimo finchè non tornano

    RispondiElimina
  2. Se ti può far sorridere...io non presto neppure la tessera della biblioteca e non prendo in prestito libri per altri a mio nome!
    Quanto a prestarli, ho imparato a smettere quando ho visto che non tornavano indietro e la cosa mi infastidiva così tanto che avrei ucciso!!

    RispondiElimina