giovedì 3 aprile 2014

Chi non cerca...trova!




Cercare libri adatti a situazioni e persone fa parte del mio lavoro di biblioterapista. È necessario leggere molto: non si può consigliare un testo senza conoscerlo a fondo. Le liste di libri per argomenti e problemi sono utili, ma parziali. Nessuno di noi affronta le difficoltà nel medesimo modo. Il problema è che mi capita di aver bisogno di un libro e non trovare quello adatto alla persona che me lo chiede. Addirittura su un intero romanzo spesso trovo utili solo alcuni brani, o frasi, e questo riduce il materiale a mia disposizione.
Ho terminato "Philomena" di Martin Sixsmith e mi si è aperto un mondo. Ho trovato il testo che cercavo qualche tempo fa e che solo ora mi compare davanti. Oltre ciò, vi ho scoperto altri aspetti che mi potranno essere utili: il senso di abbandono, le difficoltà dell'adozione, l'accettazione di sé, la consapevolezza dell'omosessualità, l'ambiguità politica, l'accettazione della malattia e della morte, senza considerare il piacere personale del percorso storico che vi viene tracciato, della seconda metà del Novecento. Analizzare la Storia alla luce dei propri ricordi genera un sapore speciale. È fantastico potersi dire: io c'ero. Amo la Storia. Amo le vite degli altri, soprattutto quelle scritte. In ogni libro noi possiamo dire con orgoglio: io c'ero!

Nessun commento:

Posta un commento