sabato 1 marzo 2014

Flash mob dei libri: io c'ero




Non potevo mancare al flash mob di oggi. E quindi eccomi in libreria per l'acquisto di un libro in nome della cultura e della lettura. E' stato un appuntamento poco sentito: in tutta la giornata ero il secondo che si era presentato per questa particolare iniziativa. Non mi stupisce. Facciamo due conti: metà degli italiani non legge. Dell'altra metà, solo il sei per cento è un lettore "forte", dando questa definizione a chi legge almeno dodici libri all'anno. Affinché uno si muova da casa per un flash mob di questo tipo, deve essere, di questo sei per cento, la parte più motivata, quella che di libri all'anno ne legge ben più di dodici. Facciamo due conti: siamo ancora troppo pochi. Ma non per questo è meno entusiasmante dedicarsi ai libri e ai lettori. La nostra forza è la consapevolezza di quanto abbiamo in più rispetto ai non lettori.

2 commenti:

  1. "Non dite che siamo pochi, dite solamente che siamo" (Lee Kwang Su)
    :-)

    RispondiElimina
  2. ...io non lo sapevo!!! sigh :-(

    elisa

    RispondiElimina