sabato 8 settembre 2012

Wikipedia? Si, no, forse...

Conoscete Philip Roth? E' sicuramente tra i più grandi scrittori viventi. Cito per tutti Ho spostato un comunista, ma la lista dei suoi libri in realtà è molto lunga. Oggi ho trovato un articolo, che potete leggere per intero qui, che racconta la disavventura avuta con widipedia. Trovando un errore che lo riguardava, si è rivolto direttamente ai dirigenti dell'enciclopedia libera per vedere corretto il punto incriminato. Risultato? Widipedia non riteneva attendibile l'attestazione dello scrittore, non voleva modificare la voce. Il risultato sperato alla fine c'è stato, ma solo perché Roth ha scritto un articolo di fuoco sul New Yorker. E mi domando: quanti errori apprendiamo da Wikipedia? O forse sarebbe giusto guardare la cosa da un altro punto di vista: siamo in grado di usare Widipedia come strumento di una ricerca più ampia o diviene l'unica fonte da cui siamo in grado di ottenere informazioni rischiando di imparare cose non vere? Niente muri contro questo fantastico mezzo, ma come tutti i mezzi siamo noi, uomini pensanti, che dobbiamo sapere come utilizzarli. A volte succede il contrario...

2 commenti:

  1. Sfondi una porta aperta: i miei alunni la utilizzano come fosse il libro sacro della verità assoluta! Ritengono inutile persino possedere un dizionario perchè c'è wikipedia e se non sono convinti di qualcosa che viene spiegato a scuola, cosa legittima, dicono che controlleranno su wikipedia!!Sigh :-(
    E' ovvio, nessuna censura, ma...cum grano salis!!
    PS. Bellissime le immagini sulla lettura!

    RispondiElimina
  2. Conosco chi stava portando a scuola un copia/incolla di wikipedia in cui si affermava che Leon Battista Alberti era una pornostar: neanche la fatica di rileggere...
    Anche su una banalità come questa ritorna l'importanza della semplice lettura.

    RispondiElimina