lunedì 9 luglio 2012

L'importanza della ricerca letteraria

Che cosa fanno gli studiosi di letteratura? Perché dovrebbe essere finanziato un ricercatore nell'ambito degli studi letterari? Quando si parla di medicina, economia, scienze sociali è tutto più comprensibile: la ricerca medica trova nuove cure, quella economica studia strategie per gestire profiquamente il denaro, quella delle scienze sociali comprende come vivere tra le persone, magari senza conflitti. Ma la ricerca letteraria? E' di questi giorni la notizia che verrà pubblicato L'addio alle armi di Ernest Hemingway con i diversi finali pensati dall'autore prima di giungere a quella che tutti conosciamo. E' l'incredibile possibilità di capire cosa pensava un genio letterario nel tentativo di giungere al capolavoro. Ecco cosa fa un ricercatore in letteratura: studia le diverse edizioni, le bozze, gli appunti, le carte magari tenute nascoste. Vi sembra poco? Non pensiate sia semplice frugare tra carte spesso disordinate, poco chiare e difficilmente catalogabili. Esistono numerosi autori di cui non si conosce ancora tutto e se considerano gli autori del passato il lavoro da fare è ancora maggiore. E quando il frutto di questa ricerca viene messo a disposizione del pubblico, magari semplificato per renderlo comprensibile a tutti, diventa un vero successo.

Nessun commento:

Posta un commento