martedì 19 giugno 2012

Quando un libro è un buon libro?

Uno degli ambiti più ricchi e più richiesti in ambito letterario è quello della letteratura per i giovani. Ma cosa fa di un libro per ragazzi un buon libro? Oggi ho letto in pubblico Matilde di Roald Dahl. Non ricordavo quanto fosse affascinante questo testo e soprattutto quanti spunti fornisse. La bibliotecaria, la signora Felpa, consiglia dei libri alla piccola lettrice e vengono elencati i testi che Matilda ha già letto: Dickens, Bronte, Steibeck, Hemingway e molti altri. Per un ragazzino sono solo nomi da leggere in un contesto più ampio, nient'altro che un elenco. Eppure sono convinto che, anni dopo, i piccoli lettori ricorderanno quei nomi e li cercheranno. Ecco cosa fa di un libro un buon libro: il fatto che possa influenzare il lettore, anche ad anni di distanza. E se vogliamo parlare di Biblioterapia, credo che la sua efficacia parta proprio da questo.

Nessun commento:

Posta un commento