giovedì 28 giugno 2012

Pirandello e il gossip

Perfino google oggi ricorda l'anniversario della nascita del grande Luigi Pirandello. Grande per molti, ma non per tutti. Sarà il modo in cui si studia scuola, oppure per la sua controversa biografia, o magari per la non sempre facile comprensione delle opere, ma molti poprio non riescono ad apprezzarlo. Credo che avvicinarsi a un grande non sia semplice. Spesso sono personaggi talmente importanti da sembrare inavvicinabili. E così è per i loro libri. Certo, di Pirandello possiamo apprezzare anche il teatro e questo ci dà una possibilità in più per farcelo piacere. Ma ci sono anche altre strategie. Una risorsa importante sta nel conoscerne la vita, ma non in senso scolastico, bensì con la curiosità di sapere dei particolari, magari pruriginosi, come si fa con il gossip oggi. Raccontare la vita di un autore a quanti vogliono capirlo meglio, dovrebbe partire da un docente non in cattedra, ma davanti alla cattedra, magari in jeans e maglietta, che attira gli studenti con quello che potremmo chiamare gossip culturale. Un'illusione? Forse, ma non crediate che di prof così non ne esistano.

1 commento:

  1. Sì, è un buon sistema...io stessa ho cercato di avvicinare i miei alunni a Galileo con un pezzo teatrale di Marco Paolini. In ogni caso, Pirandello mi è sempre piaciuto e credo sia un peccato non riuscire a superare la barriera che ci divide dai grandi autori, perchè quasi sempre hanno da dirci qualcosa che va a toccare le corde giuste.

    RispondiElimina