giovedì 17 maggio 2012

Giornata contro l'omofobia: il mio contributo.

Sappiamo tutti perché oggi è la giornata contro l'omofobia? Il 17 maggio del 1990 l'OMS dichiarò che l'omosessualità era un normale orientamento sessuale e perciò la tolse dalla liste delle patologie. Da allora di strada ne è stata fatta tanta, anche se in Italia non si direbbe. Matrimonio gay? Adozioni? Diritti? Nel nostro Paese siamo ancora nella condizione di una non autentica parità tra uomo e donna (vedi la politica e le figure dirigenziali), figuriamoci a equiparare coppie etero e gay! E' per questo che il mio contributo in questo giorno importante per il vivere civile lo do inserendo la foto di un bacio. Sono le cose di tutti i giorni che ancora dobbiamo conquistare. Questo specifico bacio doveva essere il manifesto per questa giornata, che però un'amministrazione comunale non si è sentita di affiggere. Un bacio tra due persone che si amano dovrebbe indurre tenerezza. Vi fa senso? Non è poi così diverso da quello che provavano un tempo negli Stati Uniti molte persone bianche vedendo coppie miste in atteggiamenti intimi. Basta un piccolo sforzo per superare le proprie barriere mentali, e poi tutto diventa naturale. Pensiamoci!
 
Felice chi è diverso
essendo egli diverso.
Ma guai a chi è diverso
essendo egli comune.

Sandro Penna

Nessun commento:

Posta un commento