lunedì 12 marzo 2012

Primavera poetica a Verona

Quando ho letto 21 marzo ho detto: nooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Turno di lavoro in ospedale il pomeriggio, e questa splendida manifestazione veronese si terrà tra le 18 e le 20. Forse per il fatto che io non potrò esserci, invito tutti voi a trovare una poesia e a unirvi a quanti andranno a leggere per le vie di Verona. Qui  trovate l'evento creato su facebook e riporto con piacere qui sotto ciò che dice:
Il 21 marzo guardatevi intorno: volano valigie Sì, però non volgete gli occhi al cielo per scorgere l’ultima diavoleria tecnologica, ma state attenti quel giorno a chi vi passa accanto: può darsi che all’improvviso vi prenda sotto braccio e cominci a declamare i versi di qualche poeta sconosciuto ai più, oppure vi rimandi con la mente ai banchi di scuola raccontando la pazzia di Orlando. E magari poi vi accompagnerà più in là, dove da chissà dove è atterrata una valigia piena di non si sa cosa, sulla quale è salita una ragazza per leggere alla gente intorno teneri versi di Prévert. E via, di capannello in capannelo, percorrendo una ideale catena poetica echeggeranno le parole di Dante e Berto Barbarani, Shakespeare e Pasolini, Di Giacomo e Merini… E’ lo slow mob che un gruppo di amanti della poesia proporrà a Verona il 21 marzo, dalle 18 alle 20, attraversando le strade del centro storico di Verona. Due ore di lenta leggerezza, di parole offerte per stare un po’ bene, per ritrovare qualche senso nella vita difficile di questi tempi.

Nessun commento:

Posta un commento