martedì 1 febbraio 2011

Nuove frontiere per i libri: il Bibliobus


Non immaginavo proprio potesse esistere anche la biblioteca itinerante, un servizio per portare questo luogo a molti sconosciuto vicino alla gente. Appena ne ho letto mi sono fatto prendere dall'euforia. Sai che bello fare Biblioterapia d'estate, in mezzo a una piazza, con la biblioteca che ti segue e ti permette di frugare liberamente, con i partecipanti, tra i libri che servono... Magari andare in quartieri periferici, in quei luoghi di campagna con splendidi alberi che sembrano chiamarti per leggere loro, ai loro piedi.
E poi la possibilità si sensibilizzare le persone all'uso della biblioteca stimolando la loro curiosità con un mezzo del genere è sicuramente una risorsa da considerare. E' proprio vero: alla creatività non c'è fine. Complimenti a quanti portano avanti simili iniziative!!

Nessun commento:

Posta un commento